Atelier n. 18

L’arte della scrittura

Keira Rathbone scrive l’arte, nel vero senso della parola. Tra le mani dell’artista non c’è nessuno strumento convenzionale per produrre le opere, ma solo vecchie macchine da scrivere.

Le lettere non sono in riga a formare parole e frasi, ma dai caratteri prendono forma volti e paesaggi. Virgole e altri segni d’interpunzione non segnano pause, ma costruiscono case e chiese. Le parentesi non abbracciano gruppi di parole, ma segnano la folta chioma degli alberi.

L’artista inglese è sempre a caccia di vecchie macchine da scrivere, le libera dal peso delle parole e gli affida la bellezza delle forme.

 


Contatore utenti connessi

Questa voce è stata pubblicata il 5 febbraio 2013 alle 23:47. È archiviata in Miscellanea con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: