Atelier n. 18

Sentimenti da lacrime

Soffrivano di fitta nostalgia quei napoletani trasferiti in un sobborgo di Catania, operai sulla rampa degli aerei. Era un maldidenti della loro anima, indolenziva le facce, i sorrisi. Ero fortunato, senza mogli e figli da nessuna parte non avevo un luogo verso cui voltarmi, vivevo senza il loro torcicollo. Le nostalgie sono malarie che hanno bisogno dell’umido degli occhi. I miei erano asciutti come l’esca di tòtano. Quelli che hanno qualcuno da un’altra parte hanno inventato i ponti. È una costruzione che non mi sarebbe venuta in mente.

 È male vedere uomini che a sera si passano una mano sulla faccia per asciugarsi un rosso di palpebre.  È bene che gli uomini abbiano sentimenti da lacrime.

Erri De Luca. Il contrario di uno. 


Statistiche

Foto di Francisco De Souza junior

Questa voce è stata pubblicata il 16 maggio 2013 alle 23:26. È archiviata in Miscellanea, Post-it con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: